Changes

Jump to: navigation, search

Portale Riparazioni

1,177 bytes removed, 8 years ago
no edit summary
{{:Materiali ed attrezzature}}
<div align="right">'''[[Materiali ed attrezzature|Prosegui ...]]'''</div>
}}
{{FinestraHome
|titolo=Restauratori
|logo=HILLBLU meccanismo.png
|link=
|contenuto=
Benché sia possibile effettuare riparazioni casalinghe, non è detto che queste siano alla portata di tutti, dato che comunque richiedeno un minimo di perizia e capacità tecniche; in certi casi inoltre è praticamente impossibile effettuare certe riparazioni se non si è dotati degli attrezzi opportuni. Per questo è riportato di seguito un elenco di restauratori professionisti, a cui possibile rivolgersi.
 
* [http://www.pennaio.it/ Il Pennaio] Restauratore professionista, vedi sezione sul restauro, con indicazioni interessanti sulle metodologie di lavoro.
* [http://www.richardspens.com/ Sito] di Richard Binder, uno dei più interessanti della rete, con articoli tecnici molto dettagliati
}}
== Restauratori ==
Benché sia possibile effettuare riparazioni casalinghe, non è detto che queste siano alla portata di tutti, dato che comunque richedeno un minimo di perizia e capacità tecniche; in certi casi inoltre è praticamente impossibile effettuare certe riparazioni se non si è dotati degli attrezzi opportuni. Per questo è riportato di seguito un elenco di restauratori professionisti, a cui possibile rivolgersi.
* [http://www.pennaio.it/ Il Pennaio] Restauratore professionista, vedi sezione sul restauro, con indicazioni interessanti sulle metodologie di lavoro.
* [http://www.richardspens.com/ Sito] di Richard Binder, uno dei più interessanti della rete, con articoli tecnici molto dettagliati
== Articoli interessanti ==
Cercatelo con Google ...........
 
== Ricette ==
La vostra penna preferita vi macchia le dita ? Forse non avete usato il materiale adatto per sigillarla.
 
Provate questa ricetta: per le mie Sheaffer's 1250 con pennino conico ha funzionato, la dove gommalacca e cera solida hanno fallito.
 
Non e' farina del mio sacco (Ottorino), ma ho messo a punto le proporzioni.
 
Non fate caso alla meticolosità della ricetta, il mio "io chimico/farmacista" ha preso il sopravvento.
 
Il materiale necessario è un panetto di pece da violino e olio di ricino.
 
Nel mio caso 17.39 g di pece mescolati con 6.26 g di olio di ricino. Il panetto era 4.5 X 1.5 X 3 cm circa e l'olio di ricino 7-9 ml
 
Si tiene il tutto a 60-80 °C fino a che non si ottiene un materiale che fluisce come il miele (a 60-80 °C).
 
Quando raffredda ha la consistenza dello zucchero caramellato, tipo quello dei croccanti, non vetroso, ma molto, MOLTO appiccicoso e viscoso.
Sembra quasi quella roba che usano le donne per depilarsi.
 
E' bene mettere gli ingredienti direttamente nel barattolo/flacone in cui poi lo conserverete, perché il trasferimento non e' facile, vista la viscosità.
 
Forse con queste dosi è un pelo troppo "sodo". Pero' funziona egregiamente.
 
Va applicato a caldo. Io uso il fornellino a spirito e uno stuzzicadenti.

Navigation menu