Taperite & Crusader

From FountainPen
(Redirected from Waterman 897)
Jump to: navigation, search

Storia

Una pubblicità del 1951

Il modello Taperite venne introdotto dalla Waterman nel 1945,[1] come risposta, di nuovo piuttosto tardiva, alle nuove tendenze del mercato che andavano verso i modelli a pennino coperto, lanciate dalla Parker 51 quattro anni prima. La penna venne prodotta in due versioni, la Stateleigh con cappuccio in metallo dorato e la Citation con cappuccio in plastica con un'ampia banda metallica.

Più o meno nello stesso periodo (seconda metà degli anni '40, non è nota una datazione esatta ma si suppone dopo l'introduzione della serie principale) venne introdotto anche una variante di tutta la linea sostanzialmente identica alla Taperite ma caratterizzata da un pennino ordinario, denominata nelle pubblicità come Standard.

Nel 1947 venne introdotta la prima variante della versione Crusader, con un cappuccio in alluminio anodizzato. Nella seconda metà del 1948 vennero introdotte le ulteriori varianti con cappuccio in plastica Medalist e Dauntless e la versione per signore Lady Garland di dimensioni più piccole. Nello stesso periodo la Crusader venne fornita con una versione del cappuccio anodizzato in colore dorato.

Almeno a partire dagli anni '50 l'azienda adottò, oltre ai precedenti, anche una serie di altri nomi specifici (Corinth, New Corinth, Leader) per le diverse varianti di queste penne, a seconda delle loro finiture.

Non è nota una data di terminazione precisa, assumeremo il 1957, come seconda metà degli anni '50, ma l'assunzione è totalmente arbitraria, senza alcun riscontro fattuale ed eseguita ai soli fini della gestione della cronologia.

Caratteristiche tecniche

La caratteristica tecnica più evidente che contraddistingue queste penne è il pennino coperto della Taperite, anche se le penne vennero prodotte anche in una versione a pennino scoperto più tradizionale che è sostanzialmente identica per tutto quello che non concerne il gruppo pennino. Questa serie vede il ritorno della Waterman al montaggio del cappuccio ad incastro (usato alle origini dell'azienda) anche se ovviamente con l'uso dei nuovi materiali in metallo del cappuccio che vanno ad incastrarsi su un apposito anellino di metallo (e quindi molto più robusto e sicuro del vecchio incastro di ebanite su ebanite). La clip è montata a vite sulla cima del cappuccio.

Materiali

Le penne vennero realizzate in resina plastica, per la precisione in Lucite, come per la Parker. Il cappuccio era prevalentemente in metallo, inizialmente semplicemente dorato, per poi passare all'uso dell'alluminio anodizzato, ribattezzato dall'azienda come Lumalloy, che è interessante per alcune lavorazioni (in particolare quella della Crusader, anodizzata in colore dorato con cinque fasce lasciate bianche). Alcune versioni hanno il fondello in celluloide trasparente che si cristallizza molto facilmente sbriciolandosi, come per gli analoghi delle Emblem. I pennini sono in oro a 14 carati.

Sistema di riempimento

Tutte queste penne erano dotate del tradizionale caricamento a levetta, realizzato nella particolare versione della Waterman che prevede che tutto il meccanismo della levetta sia mantenuto all'interno di una gabbietta metallica che viene bloccata sulla fessura laterale tramite delle linguette. Si tratta della variante più moderna del sistema, con un ulteriore perfezionamento in cui la levetta è dotata di due forellini che corrispondono ad una piccola protuberanza dell'interno della gabbia, che consentono un blocco ad incastro quando la levetta è in posizione di riposo e con la terminazione della levetta di forma approssimativamente rettangolare.

Versioni

Una Crusader Standard

La Taperite venne introdotta inizialmente nel 1945 in due versioni. La prima versione era la Stateleigh con cappuccio in metallo laminato in oro, con una decorazione incisa sullo stesso composta da una doppia serie di 4 linee orizzontali (detta stacked coins) sormontata da una stella, ribattezzata Stars and Stripes; era in vendita a $13.50. La seconda versione era la Citation con cappuccio in plastica terminato con un'ampia banda metallica laminata in oro simile a quella che si trova sulle Sheaffer a pennino conico; era in vendita a $8.50.

Tutte le penne di questa serie sono dotate di una clip montata ad anello con un dado sulla testa del cappuccio, che recano incisa la scritta "Waterman" in verticale sulla parte superiore. Nelle prime versioni la clip è realizzata con un'asta diritta, con delle ali laterali sulla parte superiore all'altezza della scritta (più corta) che va ad inserirsi nel cappuccio. Nelle versioni successive (a partire dalla Crusader) la clip diventa a forma trapezoidale che va ad incastrarsi in rilievo sulla parte superiore più larga che è inserita nel cappuccio, che è decorata con righe verticali, la scritta in questo caso è più lunga.

In seguito (non è nota una datazione precisa) alla versione a pennino semi-coperto che più propriamente identifica la Taperite, venne affiancata una variante con pennino ordinario. Le diverse varianti della serie vennero identificate poi con nomi specifici per indicare un livello di finiture, distinguendo le versioni riportate come "Taperite" o "Standard" a seconda del tipo di pennino.

La prima variante introdotta, nel 1947 circa, fu la Crusader, dotata di un cappuccio in alluminio anodizzato chiamato Lumalloy, decorato con alcune incisioni sulla parte bassa. Veniva offerta ad un prezzo più basso di $5. Nel 1948 la Crusader venne dotata di un cappuccio con particolare anodizzazione di colore dorato, che lasciava scoperte cinque sottili strisce sottili equidistanziate di colore bianco, ottenendo un interessante effetto cromatico.

Sempre nel tardo 1948 vennero introdotte due versioni con cappuccio in plastica e banda decorativa laminata in oro, denominate rispettivamente Medalist (banda larga) e Dauntless (banda stretta). Venne introdotta anche la versione per signora Lady Dauntless, più corta, sempre con cappuccio laminato oro come la Stateleigh, ma con delle incisioni a con un motivo a forma di piuma.

Una serie di denominazioni associate alle due varianti del modello (a pennino coperto e a pennino ordinario), come rilevate in una serie di pubblicità americane degli anni '50, sono le seguenti: Stateleigh, Lady Garland, Corinth, Medalist, New Corinth, Crusader, Leader. Inoltre in alcuni casi la denominazione non pare essere coerente e viene usata in tempi diversi per finiture diverse. Infine da un listino prezzi italiano di circa metà anni '50 emerge invece una numerazione usata per contraddistinguere le singole versioni, in questo caso diversa anche a seconda della tipologia di pennino. Si sono raccolti i relativi dati nella tabella seguente:

Numero tipo descrizione
1357/Stateleigh Pennino coperto Cappuccio lastra oro laminato
877 Pennino coperto Cappuccio vera alta lastra oro laminato
877AC Pennino coperto Cappuccio lastra oro laminato a finestre orizzontali
Crusader Pennino ordinario Cappuccio lastra oro laminato a finestre orizzontali
1085/New Corinth Pennino coperto Cappuccio lasta oro laminato millerighe
1084 Pennino ordinario Cappuccio lasta oro laminato millerighe
896/Leader Pennino ordinario Cappuccio in astralite (metallo bianco)
897 Pennino coperto Cappuccio in astralite (metallo bianco)
1568V Pennino coperto Cappuccio lastra oro laminato come 1357, corta
Lady Garland Pennino coperto Cappuccio laminato, con banda a nervature di foglia, corta
Medalist Pennino ordinario Cappuccio vera normale laminata

Colori

I colori, in tinta unita, cui venne prodotta la penna sono: Jet (Black), Gray, Red (in realtà un borgogna scuro), Tan (o Maroon?), Green, Blue (Slate Blue). Sono in genere piuttosto scuri, in particolare il rosso, più di quanto vengono rappresentati nelle pubblicità dell'epoca.

Pennini

La caratteristica distintiva delle Taperite è il pennino "coperto", che in realtà è soltanto un pennino più piccolo e che sporge meno dalla sezione. Questo veniva vantato come vantaggio, in quanto era immediato distinguere da quale lato usare la penna. Si tratta di pennini di grandissima qualità come normale per le Waterman che possono presentare, nonostante le dimensioni ridotte, un notevole grado di flessibilità.

Le versioni Standard montano un pennino di dimensioni normali, marcato "WATERMAN'S" in forma arcuata, sovrastante la "IDEAL" e la caratura del pennino (eventualmente sovrastata da una indicazione della tipologia, ad esempio "RIGID").

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
Ordinaria 13.3 cm
Lady Garland 11.6 cm

Cronologia

Anno Avvenimento
1945 l'azienda introduce le Taperite
1947 l'azienda introduce le Crusader
1948 l'azienda introduce le Medalist
1948 l'azienda introduce le Dauntless
1954 la Waterman USA cessa la produzione, resta attiva la Jif-Waterman

Riferimenti esterni

Note

  1. per le datazioni si sono prese come riferimento quelle indicate nel profilo della penna sul sito di Richard Binder.

Materiale disponibile