Difference between revisions of "Goldfink/en"

From FountainPen
Jump to: navigation, search
(Creata pagina con "{{Infobox_Brand|Goldfink}}</noinclude> thumb|Instructions for [[Goldfink mechanical pencil]]")
(Creata pagina con "The Goldfink brand remained on the market around from 10s to 60s. It does not come from a fountain pens manufacturer, instead the production was contracted to third partie...")
Line 2: Line 2:
 
[[Image:Goldfink-Pencil-Istro.jpg|thumb|Instructions for [[Goldfink]] mechanical pencil]]
 
[[Image:Goldfink-Pencil-Istro.jpg|thumb|Instructions for [[Goldfink]] mechanical pencil]]
  
Il marchio [[Goldfink]] è rimasto sul mercato all'incirca dal 1910 al 1960; non si tratta di una azienda produttrice di stilografiche, quanto della produzione fatta realizzare da una grossa catena di negozi di cancelleria, con sede centrale a Berlino in Friedrichstraße 77, una delle principali vie del centro.
+
The [[Goldfink]] brand remained on the market around from 10s to 60s. It does not come from a fountain pens manufacturer, instead the production was contracted to third parties by a large chain of stores selling stationery, headquartered in Berlin Friedrichstrasse 77, one of the main streets of downtown.
  
 
La produzione più antica è costituita da modelli [[safety]] di ottima qualità paragonabile a quella della [[Montblanc]]; negli anni '30 un catalogo permette di avere riferimenti ad una serie di modelli: ''Wunderfüller'', caratterizzato da un particolare caricamento a [[pulsante di fondo]], in cui quest'ultimo era azionato dalla rotazione del fondello; ''Standard'' (''Sechskantkopf'') con caricamento [[safety]] e cappuccio con testina ottagonale sagomata; ''Alexander'', con caricamento [[safety]] ed estremità arrotondate secondo lo stile tedesco; ''Liebling'' con caricamento a [[pulsante di fondo]], ''Druckfüller'' con caricamento a [[pulsante di fondo]]. Oltre a questi l'azienda produceva modelli di lusso con [[rivestimento]] in metalli preziosi (argento ed oro massiccio), e matite meccaniche.
 
La produzione più antica è costituita da modelli [[safety]] di ottima qualità paragonabile a quella della [[Montblanc]]; negli anni '30 un catalogo permette di avere riferimenti ad una serie di modelli: ''Wunderfüller'', caratterizzato da un particolare caricamento a [[pulsante di fondo]], in cui quest'ultimo era azionato dalla rotazione del fondello; ''Standard'' (''Sechskantkopf'') con caricamento [[safety]] e cappuccio con testina ottagonale sagomata; ''Alexander'', con caricamento [[safety]] ed estremità arrotondate secondo lo stile tedesco; ''Liebling'' con caricamento a [[pulsante di fondo]], ''Druckfüller'' con caricamento a [[pulsante di fondo]]. Oltre a questi l'azienda produceva modelli di lusso con [[rivestimento]] in metalli preziosi (argento ed oro massiccio), e matite meccaniche.

Revision as of 02:22, 30 December 2014

Goldfink
Brand photos
Instructions sheet
Instructions for Goldfink mechanical pencil

The Goldfink brand remained on the market around from 10s to 60s. It does not come from a fountain pens manufacturer, instead the production was contracted to third parties by a large chain of stores selling stationery, headquartered in Berlin Friedrichstrasse 77, one of the main streets of downtown.

La produzione più antica è costituita da modelli safety di ottima qualità paragonabile a quella della Montblanc; negli anni '30 un catalogo permette di avere riferimenti ad una serie di modelli: Wunderfüller, caratterizzato da un particolare caricamento a pulsante di fondo, in cui quest'ultimo era azionato dalla rotazione del fondello; Standard (Sechskantkopf) con caricamento safety e cappuccio con testina ottagonale sagomata; Alexander, con caricamento safety ed estremità arrotondate secondo lo stile tedesco; Liebling con caricamento a pulsante di fondo, Druckfüller con caricamento a pulsante di fondo. Oltre a questi l'azienda produceva modelli di lusso con rivestimento in metalli preziosi (argento ed oro massiccio), e matite meccaniche.

La Goldfink, che arrivò ad aprire a Berlino fino a sette negozi, ebbe il suo apice negli anni '30, nel periodo di massimo splendore della capitale tedesca, divenendo uno dei principali produttori tedeschi di materiale da cancelleria; per quanto riguarda la produzione delle penne le varie parti erano realizzate dalla Melbi di Odenwald, dalla Columbus di Fürth e dalla Fend di Pforzheim. Di questo periodo è la creazione del sistema Doppeltank, a doppio serbatoio. Dopo la guerra con la divisione della Germania e la perdita di rilevanza della capitale, anche l'azienda subì un declino, anche se il negozio Goldfink restò ancora in attività. Il marchio è stato recentemente riportato in vita per una produzione di penne artigianale.

Riferimenti esterni

Note