Rettificare il proprio pennino

Da FountainPen.

Se volete impratichirvi della nomenclatura, o avete dei problemi minori col vostro pennino, iniziate con il leggere questa pagina. La "rettifica" del pennino (quello che gli anglosassoni chiamano nib grinding) di cui si parla qui è l'azione di "lavorazione" delle punte con carte abrasive (es. micromesh) od altri mezzi, ed è una azione di carattere invasivo e non reversibile, da intraprendere solo sapendo bene quello che si sta facendo.

Infatti lavorare il materiale di riporto del pennino con mezzi abrasivi, modifica la conformazione delle punte con risultati evidenti sul tratto e sulla scorrevolezza, ma rimuove del materiale, e a differenza da quanto si vede fare in rete, non è così immediato ottenere dei buoni risultati, ed è molto facile fare danni non rimediabili perché quanto asportato non può essere rimesso dov'era. Per cui volete sperimentare questa tecnica, fatelo su penne per le quali non nutrite un valore affettivo e che abbiano un basso valore economico, il rischio di rovinare un pennino è molto alto.

(da ampliare)

Riferimenti

  • Geoffrey Ernest Roe (2004), Inadequacies of Writing Instrument Design and Manufacture - Including Checks on Nibs and Writing Performance, ISBN 095298671X. Non avete mai capito come mai la vostra penna non scrive bene? Salta? Sgocciola? Non siete soddisfatti? In questo libro, maniacalmente inglese, troverete la risposta alle vostre perplessità. Incluso un test di scrittura, dal quale solo poche penne escono indenni.