Artus Favorit

Da FountainPen.

Storia

Il modello Favorit viene introdotto dalla Artus all'incirca nel 1939 (senz'altro in quell'anno, come dimostrato dalle pubblicità pubblicate in questa pagina, la penna era in commercio), e non è chiaro se prima o dopo l'acquisizione della stessa azienda da parte della Lamy. Non è nota una data di terminazione precisa, assumeremo il 1945, ma l'assunzione è totalmente arbitraria, senza alcun riscontro fattuale ed eseguita ai soli fini della gestione della cronologia.

Pubblicità di una Favorit

Caratteristiche tecniche

La penna era innovativa per l'uso di una resina plastica a stampo, per il resto si tratta di una penna ordinaria con caricamento a stantuffo e sezione trasparente per la visualizzazione dell'inchiostro. Il cappuccio era con chiusura a vite.

Materiali

La Favorit, come tutte le Artus era realizzata in plastica a stampo di ottima qualità, la azienda infatti si può considerare uno dei pionieri in Germania nell'introduzione delle resine plastiche nella fabbricazione di penne stilografiche. Le finiture e la clip erano in metallo dorato, il pennino in oro 14 carati.

Sistema di riempimento

La Favorit è dotata di un sistema caricamento a stantuffo realizzato in plastica di ottima qualità, a cui si accede svitando il fondello della penna. Nonostante le dimensioni ridotte la penna ha una capacità superiore alla media.

Versioni

Non è chiara una storia precisa delle versioni, né se vi sono varianti specifiche.

Colori

Pennini

La penna era dotata di pennini in oro a 14 carati, recanti la incisione Artus Favorit, e prodotti in sei misure: EF, F, M, SM, SB.

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
Nome 5" ? come è fatta

Cronologia

Anno Avvenimento
1939 l'azienda introduce le Favorit (data incerta)
1939 l'azienda acquisisce la Artus Fullaltergesellschaft Kaufmann und Co (data incerta)

Riferimenti esterni

  • nessuno per ora

Note

Materiale disponibile