Gold Seal

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Il marchio di garanzia a vita Gold Seal.

Nel 1928 (per una cronologia più precisa si può consultare il quarto riferimento esterno), seguendo la tendenza lanciata dalla Sheaffer con il suo White dot anche la Eversharp introdusse, insieme al nuovo sistema di pennini intercambiabili Personal Point che contraddistingueva la nuova linea di penne prodotte a partire da quell'anno, un suo marchio distintivo per identificare le penne della fascia più alta garantite a vita: il Gold Seal, illustrato in figura, che l'azienda chiamava Gold Seal of Quality. Il marchio riporta da due segni di spunta che vanno a creare una "W" con un chiaro riferimento al nome dell'azienda, ed è realizzato in forma di sigillo, richiamando la figura di una marcatura fatta con la ceralacca.

Il sigillo era realizzato in metallo ed incastonato sul cappuccio della penna, posto in genere sopra o sotto la clip, anche se in alcune versioni di penne Personal Point con fermaglio militare il sigillo è posto sulla sommità del cappuccio. Questo marchio resterà in uso, con qualche variazione nelle dimensioni, anche su tutti i modelli successivi (come Equipoised e Doric), e verrà dimesso soltanto con l'introduzione della Skyline.

Penna con Gold Seal traforato

Accade talvolta di trovare penne in cui il sigillo presenta un forellino; benché non vi sia una documentazione ufficiale che ne attesti la pratica, viene comunemente ritenuto che questo sia il risultato di una operazione eseguita dall'azienda stessa, in quanto molti esemplari in confezione originale sono stati trovati con questa caratteristica (abbinata alla presenza di un pennino Warranted). In sostanza l'azienda avrebbe eseguito una trapanatura del sigillo per marcare l'assenza della garanzia a vita per i vecchi modelli in fase di dismissione messi in liquidazione e venduti a prezzi inferiori.

Una variante molto più rara prevede invece la sostituzione del Gold Seal con un altro sigillo marcato con una "X" invece che con il tradizionale doppio segno di spunta, presente sia sulle vecchie Personal Point in stile Flat top, che sulle Equipoised. Ci sono sostanzialmente due ipotesi (vedi il secondo riferimento riportato in seguito) riguardo le possibili ragioni di questo marchio, la prima è la produzione di modelli sperimentali, la seconda di penne a fine produzione. Nessuna delle due è pienamente soddisfacente e l'origine resta sostanzialmente incerta.

Riferimenti esterni