Rheingold

Da FountainPen.

Storia

Pubblicità del 1935

La linea Rheingold venne introdotta dalla Soennecken come serie di punta dell'azienda nel 1930 circa. Il nome (Oro del Reno) si rifà al mito dei tesori della saga dell'Anello del Nibelungo di Wagner. La prima serie venne prodotta in tre dimensioni, contraddistinte dai numeri 912, 913 e 916.

Nel 1933 la linea venne ristilizzata, e prodotta in quattro diverse dimensioni, contraddistinte dai numeri 1911, 1913, 1915 e 1917. La nuova serie venne dotata anche di una sezione trasparente per il controllo del livello di inchiostro.

Nel 1937 (le nuove versioni compaiono sul catalogo 1937/1938) circa la linea venne ristilizzata di nuovo, con una nuova clip, le dimensioni vennero ridotte a due, contraddistinte dai numeri 613 e 616. Non è nota una data di terminazione precisa, assumeremo il 1945, ma l'assunzione è totalmente arbitraria, senza alcun riscontro fattuale ed eseguita ai soli fini della gestione della cronologia.

Caratteristiche tecniche

Le penne di questa linea costituivano la serie di punta dell'azienda ed erano realizzate con la massima cura.

Materiali

Le penne di questa serie erano realizzate in celluloide nera o colorata. Le prime versioni erano realizzate in celluloide tornita dal pieno con il corpo in un pezzo unico. Le versioni successive vennero realizzata con il corpo diviso in due parti, in modo da avere la parte finale realizzata in celluloide trasparente che consentisse la visualizzazione del livello di inchiostro.

Sistema di riempimento

Le penne di questa linea sono caratterizzate da un particolare sistema di caricamento a pulsante di fondo senza fondello. Il meccanismo infatti veniva azionato premendo sul bottone bianco che costituisce parte del fondo della penna. Questo era circondato da un collare in ebanite (nera) che in posizione normale si trova alla stessa altezza del pulsante, impedendo una pressione accidentale. Per il consentire caricamento il collare deve essere ruotato, in questo modo questo si abbassa di un paio di millimetri, consentendo la pressione sul pulsante. Questo sistema consentiva di evitare il fondello (e relativo rischio di smarrimento) tipico degli altri sistemi a pulsante di fondo.

Versioni

Pubblicità della fine degli anni '30


Colori

Il colore più comune era il nero, ma vennero usati anche il blu, il marrone, il verde ed il rosso e nero marmorizzato.

Pennini

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
Nome 5" ? come è fatta

Cronologia

Anno Avvenimento
1930 l'azienda introduce le Rheingold (modelli 912, 913 e 916)
1931 l'azienda introduce la celluloide nella linea Rheingold
1933 l'azienda ristruttura la linea Rheingold (modelli 1911, 1913, 1915 e 1917)
1935 l'azienda introduce le prime penne con caricamento a stantuffo
1937 l'azienda ristruttura la linea Rheingold (modelli 613, e 616)
1945 l'azienda ricomincia la produzione coi modelli Soennecken 504, Soennecken 506, Soennecken 507 e Soennecken 510

Riferimenti esterni

  • nessuno per ora

Note

Materiale disponibile