Smontare e rimontare levetta e pulsante di fondo

Da FountainPen.

La prima volta che dobbiamo cambiare il sacchetto dell'inchiostro su una penna con caricamento a pulsante tendiamo, per analogia, a seguire una sequenza di smontaggio e rimontaggio uguale a quella che si applica per le penne con caricamento a levetta. Benché il principio di funzionamento sia analogo (compressione e rilascio del sacchetto per l'inchiostro tramite una barretta flessibile), la sequenza di smontaggio, ma soprattutto quella di riassemblaggio delle parti è differente!

Fig. 1 - Confronto sistemi di caricamento, a leva e a pulsante

In questa pagina non ci soffermeremo sulle operazioni relative alla manutenzione della penna, ma nello specifico solo su come smontare e rimontare il sacchetto e le barre di pressione in modo corretto per questi due tipi di caricamento. Le indicazioni sono generiche e si applicano a qualunque tipo di penna indipendentemente da marca e modello.

Smontare penna con caricamento a levetta

Le penne con caricamento a levetta, usano molto spesso una barra di pressione con la tipica forma a "J" (la cosiddetta J-bar), e anche quando il meccanismo originale si basa su un diverso sistema per gestire lo spostamento della barra di pressione, in un restauro funzionale si può comunque ricorrere all'uso di una J-bar. In genere le penne con caricamento a levetta hanno la sezione inserita nel corpo, quindi senza filettatura. Per smontarla, basta sfilare la sezione dal corpo aiutandosi con delle piccole torsioni (come se voleste svitare/riavvitare le parti), e se necessario scaldando un poco la zona di accoppiamento (vedi figg. 2 e 3).

Una volta estratta la sezione con il relativo sacchetto (se ancora presente) avrete la penna che si presenterà come in fig. 4.

Fig. 4 - penna con caricamento a leva: sacchetto

A questo punto, se necessario, potete tranquillamente provvedere alla sostituzione del sacchetto. Il passo successivo è l'eventuale riparazione del meccanismo di caricamento, ed è qui che ci possono essere differenze in base a come viene effettuata la gestione della barra di pressione; ad esempio nelle Eversharp la barra è fissata alla levetta e ad un gancio sul fondo. Se non siete sicuri cercate di osservare le cose illuminando l'interno del corpo della penna per distinguere il tipo di caricamento.

Qui tratteremo solo il caso più comune, quello in cui viene usata una barra a J che si trova alloggiata nel corpo della penna. Per estrarla prendetela, aiutatevi con un paio di presselle (o con attrezzo analogo) e tiratela verso di voi come in fig. 5.

Fig. 5 - penna con caricamento a leva: estrazione della barra a J

Per l'inserimento della vecchia barra (se ancora utilizzabile) o di una nuova barra, dovrete avere l'accorgimento di inserirla allineata alla levetta di caricamento come in fig. 6 e spingerla fino in fondo come in fig. 7.

Reinserite la sezione con il sacchetto in modo analogo a come l'avete tolto, ovvero spingendo la sezione verso il corpo e, se è il caso, aiutandovi con lievi torsioni.

Smontare penna con caricamento a pulsante

Nel caricamento a pulsante, la barra di pressione non è a forma di J ma è dritta (ed è detta per questo I-bar). Ha una tipica forma allungata che termina con una sorta di "Z". In fase di caricamento la barra di pressione viene spinta verso la sezione, sollecitandola ad uscire dal fusto. Per evitare questo, la sezione e il corpo sono in genere filettati. La presenza della filettatura obbliga a una diversa sequenza di smontaggio, che prevede come primo passo l'estrazione dal retro sia del pulsante di caricamento che della barra.

Fig. 8 - penna con caricamento a pulsante di fondo

Qualora il primo passo fosse quello di separare sezione e fusto, il sacchetto dell'inchiostro si arrotolerebbe su se stesso come per incartare una caramella, trattenuto, nella rotazione, dalla barra di pressione (vedi fig. 9). Inoltre la barra potrebbe essere incastrata nel pulsante. Una rotazione potrebbe romperla o rompere qualcosa delle parti della penna.

Fig. 9 - Sezione penna con caricamento a pulsante

Quindi, per prima cosa, togliamo il tappo posteriore ed osserviamo il pulsante di caricamento (vedi fig. 10).

Fig. 10 - penna con caricamento a pulsante: particolare del pulsante

La prima cosa è osservare se il pulsante presenti degli intagli come quello evidenziato dalla freccia nella figura. Se gli intagli ci sono, il pulsante è di tipo a "petalo" (vedi particolare ingrandito on fig. 10), e quindi può essere estratto facilmente. Preferisco sottolineare questa particolarità perché, benché a me non sia mai capitato di trovare pulsanti di tipo diverso, questo non vuole dire che non esistano e che il metodo per estrarli sia differente.

Come estrarre il pulsante? Dobbiamo semplicemente tirarlo verso l'esterno, magari aiutandoci con un paio di pinze da far passare sotto la testa dello stesso, o con un attrezzo dedicato (che possiamo facilmente autocostruire). Nel caso usiate delle pinze, ricordatevi di usarle a mo' di cavatappi, ovvero afferrandone anche i becchi e tirando modo parallelo (di fatto mantenendo la pinza ortogonale all'asse del pulsante). Questo per evitare di appoggiarsi contro la parte plastica della penna (tipo fulcro di una leva), con il rischio di danneggiarla (vedi figg. 11 e 12).

Estratto il pulsante (vedi fig. 13) dovremmo vedere l'estremità della barra di pressione che si affaccia dal corpo della penna. Nel caso non fosse visibile, è probabile che sia rotta o mancante.

L'estrazione della barra di pressione avviene da tergo, ovvero dalla sede dal pulsante. Estraetela con un paio di presselle/pinzette (od altro attrezzo idoneo) come illustrato in fig. 14. Date le pieghe a "Z" della parte terminale, farla uscire non è immediato, per cui muovetela leggermente per assecondarne la fuoriuscita (vedi fig. 15).

Fig. 15 - penna con caricamento a pulsante: barra di pressione

Estratta la barra, potete finalmente svitare la sezione dal corpo, liberando il sacchetto (vedi fig. 16). Se la sezione non ruota è molto probabile che sia bloccata con un sigillante/collante quale la gommalacca che si ammorbidisce col calore. In genere la filettatura è diritta (si svita in senso antiorario), ma non è detto sia sempre così, si eviti di applicare una torsione eccessiva, che rischierebbe di causare delle rotture.

Fig. 16 - penna con caricamento a pulsante: estrazione del sacchetto

La sequenza di rimontaggio deve essere tassativamente la seguente: riavvitare la sezione con il sacchetto al corpo, inserire la barra di pressione dalla parte posteriore, ed infine rimontare il pulsante semplicemente premendolo finché i dentini saranno scattati. Non provate ad avvitare la sezione con il sacchetto se avete già inserito la barra. Pena il pericolo di un uso anomalo del sacchetto (arrotolato) o nella peggiore delle ipotesi di danneggiarlo o di danneggiare la barra.