Autograph

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Pubblicità della Balance in versione Autograph

Il nome Autograph è probabilmente quello più antico fra i vari nomi usati dalla Sheaffer per identificare le varianti delle sue penne, origina infatti, come dimostra la pubblicità a fianco, almeno fin dal 1931. Come per le altre, ed in questo caso anche in maniera più precisa, questa denominazione è stata usata dalla Sheaffer per identificare, all'interno delle varie serie da lei prodotte, una specifica versione delle sue penne, che si ritrova in parecchi fra i modelli prodotti nella storia dell'azienda, a partire dalla Balance per arrivare fino alla PFM, passando attraverso la Crest, la Triumph e la TM, anche se per questi ultimi modelli veniva chiamata più sovente Signature.

Una Autograph era in sostanza una delle versioni di lusso di un certo modello, caratterizzata per essere prodotta con clip e finiture in oro massiccio a 14 carati, e contraddistinta da una banda (sempre in oro) sul cappuccio di dimensioni sufficientemente ampie da rendere possibile la incisione sulla stessa della firma del possessore. Ed è in particolare proprio da questa caratteristica che deriva il nome Autograph.

Benché non è detto venissero esplicitamente indicati in questo modo nel materiale dell'azienda, è comunque invalso l'uso fra i collezionisti di usare questo nome in generale per tutti i modelli Sheaffer dotati di banda metallica sul cappuccio recante l'incisione della firma del proprietario, che si trovano anche in modelli precedenti alla Balance illustrata in figura (come in questo caso). Talvolta per estensione il nome viene usato per modelli simili anche di altre marche.

Materiale disponibile