Capostyl

From FountainPen
Jump to: navigation, search

Storia

Una pubblicità del 1949

La data di introduzione sul mercato di questo nuovo modello da parte della Bayard non è nota con esattezza,[1] ma assumeremo il 1949 in quanto essa compare in una pubblicità di quell'anno, che pertanto costituisce un limite superiore.

Non è nota una data di terminazione precisa, assumeremo il 1956, ma l'assunzione è totalmente arbitraria, senza alcun riscontro fattuale ed eseguita ai soli fini della gestione della cronologia.

Caratteristiche tecniche

La penna si caratterizza per l'uso del pennino carenato, ma la chiusura del cappuccio resta a vite, grazie all'uso di un anello di separazione fra fusto e sezione dotato di filettatura. Per il resto la penna non presenta specifiche innovazioni tecniche e dal punto di vista costruttivo è piuttosto ordinaria. Il fermaglio era inserito lateralmente nel cappuccio.

Materiali

La penna era realizzata in resina plastica, con finiture in metallo dorato, ed era disponibile anche in una versione con cappuccio in metallo dorato. Il pennino era in oro 18 carati.

Sistema di riempimento

La penna era caratterizzata da un sistema di caricamento a pulsante di fondo, denominato pulseur.

Versioni

La penne riprende le linee affusolate già adottate in tutta la produzione della ditta e a parte il pennino carenato per il resto è stilisticamente molto simile alla contemporanea versione della Superstyl, presenta però una clip diversa, sempre inserita lateralmente nel cappuccio, a forma di lancia con una una parte a rilievo stretta e dritta fino a circa tre quarti della penna (simile a quella della Special 8).

In una pubblicità risulta affiancata ad una versione alternativa con cappuccio in metallo dorato decorato con una banda di linee orizzontali, e con una clip dritta con delle ali nella parte superiori, montata sul cappuccio tramite un gioiello, analoga a quella che nella stessa pubblicità viene affiancata ad una Superstyl ordinaria con pennino scoperto.

Colori

Non è nota una lista di colori, venne senz'altro prodotta in nero.

Pennini

La penna monta un pennino in oro a 18 carati.

Misure

Nella tabella seguente sono riportate le misure relative alla diverse varianti del modello, sia per quanto riguarda le lunghezze che il peso. I diametri per fusto e cappuccio sono misurati sul loro valore massimo, la sezione invece sul punto di presa, ed il diametro è quindi una indicazione approssimata. I pesi sono a penna scarica (o senza cartucce).

Versione Lunghezza Altre misure: lunghezze, diametri, pesi
-- --

Riepilogo dati ed informazioni

Tutti i dati e le informazioni disponibili per le penne trattate in questa pagina sono elencate di seguito.

Cronologia

Anno Avvenimento
1949 l'azienda introduce le Capostyl

Riferimenti esterni

  • [1] Pagina su un sito dismesso sulle stilografiche francesi
  • [2] Discussione su FPN dove vengono mostrati alcuni esempi di questi modelli.
  • [3] Discussione sul forum francese che mostra un modello.

Note

  1. in questo sito si parla dell'inizio degli anni '50.

Materiale disponibile