Columbus Extra 40

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Una Extra 40 nera

Storia

Un'altro modello significativo della produzione Columbus del dopoguerra è costituito dalla Extra 40, una interessante penna con caricamento a stantuffo realizzata in celluloide colorata di notevole qualità.

Del modello non sono note con precisione né la data di inizio produzione né quella di dismissione, né vi sono evidenze di alcun tipo per porre anche solo dei limiti. Ai fini della cronologia pertanto assumeremo arbitrariamente per la prima il 1949 come indicativo della fine degli anni '40, e per la seconda il 1955, come indicativo della metà degli anni '50.

Caratteristiche tecniche

Questo modello non presentava caratteristiche particolari dal punto di vista tecnico, ma la qualità della realizzazione è di alto livello. Il cappuccio era con chiusura a vite, il fermaglio è fissato nel cappuccio da una testina in plastica che la blocca anche grazie ad un anello metallico (elemento non solo decorativo) che presenta una scanalatura laterale in cui entra la clip.

Materiali

Le penne di questo modello erano realizzate in celluloide tornita dal pieno, con finiture e fermaglio in metallo laminato oro e pennino in oro 14 carati.

Sistema di riempimento

Il modello era equipaggiato con un sistema caricamento a stantuffo pilotato direttamente dal fondello che fa anche le veci di manopola.

Versioni

Una Extra 40 nera

La penna era prodotta in misura unica da celluloide tornita dal pieno, e dotata di una sezione trasparente per consentire la visualizzazione dell'inchiostro sulla parte terminale del corpo adiacente al gruppo pennino. Il cappuccio era decorato con una singola veretta ed una clip a freccia come illustrato in questa brochure o con una clip piatta come nella foto di fianco.

Molto simile a questa penna, ma anche alle penne della serie Columbus Extra 9x, è la Extra 38 che è una versione sostanzialmente identica ma di dimensioni molto più piccole. Non è chiaro se in questo caso abbiamo a che fare con una altra serie, comprendente anche la Extra 40, di con caricamento a stantuffo di fascia più bassa rispetto alle Columbus Extra 9x.

Colori

La penna era realizzata in celluloide tornita dal pieno di notevole qualità, fra cui spicca la colorazione marrone traslucida a disegno di venature di legno nota come Arco nella produzione Omas.

Pennini

Le penne di questa serie utilizzavano pennini in oro 14 carati di produzione italiana, ed erano equipaggiate (secondo questa brochure) di pennini no. 23, ma nella versione con clip squadrata mostrata in fotografia è montato un pennino no. 152. Per i dettagli sulle iscrizioni e la numerazione si consulti la pagina riassuntiva sui pennini Columbus.

Misure

Nella tabella seguente sono riportate le misure relative alla diverse varianti del modello, sia per quanto riguarda le lunghezze che il peso. I diametri per fusto e cappuccio sono misurati sul loro valore massimo, la sezione invece sul punto di presa, ed il diametro è quindi una indicazione approssimata. I pesi sono a penna scarica (o senza cartucce).

Versione Lunghezza Altre misure: lunghezze, diametri, pesi
38 --
40 13,1 cm Lunghezze: 12,0 cm fusto; 6,3 cm cappuccio and 14,7 cm calzata. Diametri: 12,3 mm fusto; 13,7 mm cappuccio and 9 mm sezione. Peso: 16 g; 5 g cappuccio.

Riepilogo delle informazioni disponibili

Si riportano di seguito le informazioni raccolte in riferimento ai modelli trattati in questa pagina, a partire dai dati di cronologia, i riferimenti trovati sul web ed il materiale (foto, pubblicità, documenti) disponibile al riguardo.

Cronologia

Anno Avvenimento
1951 l'azienda sposta la sede da via Lamarmora a via Trebbia
1955 l'azienda passa la produzione completamente ai modelli in plastica (data indicativa, sta per la metà degli anni '50)

Riferimenti esterni

Note

Materiale disponibile