Commando

Da FountainPen.

Storia

Pubblicità del maggio 1942

Il modello Commando venne introdotto dalla Waterman all'incirca nel 1941, durante la ristrutturazione della produzione effettuata a partire dalla Hundred Year, che vide il passaggio della produzione alla plastica. In quel periodo vennero prodotti, oltre alla Hundred Year che costituiva il modello di maggior pregio, dei modelli economici da 3.50$ e dei modelli di fascia intermedia da 5.00$.

Saranno questi ultimi, fino allora non identificati da un nome specifico, che a partire dalla prima metà dall'anno successivo (almeno da maggio, secondo la data della pubblicità a fianco) assumeranno il nome Commando utilizzato, dopo l'entrata in guerra degli Stati Uniti, per approfittare del fervore militaristico innescato dalla guerra. La produzione del modello venne protratta fino all'incirca al 1946.

Caratteristiche tecniche

Si tratta di penne di costruzione ordinaria che approfittano comunque dell'ottima qualità tecnica di pennino ed alimentatore Waterman, e la cui innovazione principale è l'uso della resina plastica nelle prime versioni. Il cappuccio è con chiusura a vite, il fermaglio è fissato sulla testa del cappuccio con una testina a vite.

Materiali

Le penne sono fra le prime che vennero prodotte in un materiale plastico, la lucite (più nota come plexiglas), già introdotta con la Hundred Year. Ma poco dopo l'introduzione del modello la produzione tornò all'uso della celluloide (la gran parte delle penne è in questo materiale). Venne utilizzata sia celluloid a tinta unita, che con terminazioni trasparenti, queste ultime però sono estremamente soggette a cristallizzazione ed è difficile trovare un esemplare intatto. Fermaglio e decorazioni erano in metallo dorato.

Sistema di riempimento

Le Commando sono caratterizzate dal classico sistema di caricamento a levetta della Waterman che prevede una gabbietta metallica inserita in una fenditura laterale che contiene l'intero meccanismo, nella variante con un ulteriore perfezionamento in cui la levetta è dotata di due forellini che corrispondono ad una piccola protuberanza dell'interno della gabbia, che consentono un blocco ad incastro quando la levetta è in posizione di riposo.

Versioni

Una Commando nel colore maroon

Come indicato nella pubblicità riportata in testa alla pagina le Commando vennero prodotte in due diverse dimensioni, indicate come da uomo e da donna.

Colori

Le versioni in lucite erano prodotte in quattro colori, il nero (Jet) e, semitrasparenti un rosso borgogna (Maroon), un marrone chiaro (Army Amber) ed un blu vivo (Navy Blue). Le versioni in celluloide vennero prodotte nello stesso numero di colori, chiamate in maniera analoga Jet, Maroon, Amber e Blue, ma con un blu ed un marrone più scuri. Inoltre oltre alla versione in tinta unita, era disponibile per ciascun colore una versione con terminazione trasparente, chiara nel caso del Jet, rossa per il Maroon, giallo/aranci per l'Amber e blu per il Blue.

Pennini

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
XX X cm boh

Cronologia

Anno Avvenimento
1941 l'azienda rintroduce un modello di fascia media a 5$, che l'anno dopo diventerà la Commando
1942 l'azienda introduce le Commando
1946 l'azienda dismette le Commando

Riferimenti esterni

Note

Materiale disponibile