Esterbrook Safari

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Una Safari

Storia

La serie Safari venne introdotta sul mercato dalla Esterbrook nel 1957, in occasione del centenario dell'azienda.

Non è nota una data di terminazione precisa, assumeremo il 1969, come indicativo della fine degli anni '60, ma l'assunzione è totalmente arbitraria, senza alcun riscontro fattuale ed eseguita ai soli fini della gestione della cronologia.

Caratteristiche tecniche

La caratteristica distintiva ... da finire

Materiali

La prima versione era completamente in plastica, ma soffriva di facili rotture, per cui in seguito il cappuccio venne realizzato in metallo.

Sistema di riempimento

La prima versione era a cartuccia, ma venne realizzata anche una versione a pistone con un meccanismo simile al Touch Down della Sheaffer, che ha però un sacchetto molto piccolo ed una scarsa capacità di inchiostro.

Versioni

Colori

Pennini

Misure

Nella tabella seguente sono riportate le misure relative alla diverse varianti del modello, sia per quanto riguarda le lunghezze che il peso. I diametri per fusto e cappuccio sono misurati sul loro valore massimo, la sezione invece sul punto di presa, ed il diametro è quindi una indicazione approssimata. I pesi sono a penna scarica (o senza cartucce).

Versione Lunghezza Altre misure: lunghezze, diametri, pesi
Nome 5" ? come è fatta

Indice

Cronologia

Anno Avvenimento
1957 l'azienda introduce le Esterbrook Safari
1967 la Venus effettua una fusione con la Esterbrook diventando la Venus-Esterbrook

Riferimenti esterni

Note

Materiale disponibile