Kaweco Luxe

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Una "Kaweco Luxe 92"

Storia

Una "Kaweco Luxe" flat top

Il modello "Luxe" venne introdotto sul mercato da Kaweco all'incirca nel 1929, ma la data esatta non è nota. Il modello illustrato a fianco comunque ha un pennino con una stampigliatura particolare, chiaramente transitoria del passaggio di proprietà della Kaweco alla KWG, avvenuta in quell'anno, che pertanto utilizzeremo come anno di introduzione del modello.

Il modello venne revisionato nel 1936 e costituiva il prodotto di punta dell'azienda.[1] Non è nota una data di dismissione, assumeremo pertanto in maniera arbitraria, ai fini della gestione della cronologia, il 1945, come fine della seconda guerra mondiale.

Caratteristiche tecniche

La "Luxe" non si contraddistingue per particolari innovazioni tecniche rispetto alla produzione tedesca del suo tempo. Il cappuccio è con chiusura a vite, la clip con montaggio ad anello.

Materiali

Le "Luxe" erano realizzate in celluloide, con il corpo anche in color perla a venature nere, con la sezione, il fondello e la testina del cappuccio nere. Le finiture erano in metallo laminato oro, il pennino in oro a 14 carati.

Sistema di riempimento

Le penne di questa serie sono tutte dotate di un ordinario (per la produzione tedesca dell'epoca) caricamento a pulsante di fondo cui si accede con la svitatura del fondello.

Versioni

Particolare stampigliatura sul pennino della prima versione

Sono note due versioni, la prima è sostanzialmente un modello flat top imitazione della Duofold analogo a quelli già prodotti dall'azienda e presenti anche in un catalogo del 1928. Sembra un modello nato dopo l'acquisizione della Kaweco da parte della KWG in quanto sul pennino (come illustrato nella immagine a fianco) è stampigliato il logo della KWC parzialmente trasformato in quello Kaweco, con le lettere "K W Co".

Il modello venne ristilizzato nel 1936, assumendo forme affusolate, e venne prodotto in quattro diverse misure, identificate, in ordine di dimensione crescente, dai numeri 91, 92, 94 e 96, e si distingue per una veretta più elaborata rispetto agli altri modelli dell'azienda, con una banda centrale decorata con rilievi geometrici fra due anelli sottili. I prezzi presenti in un catalogo del 1936 sono rispettivamente 10, 12, 15 e 19 RM. Sul corpo era stampigliato longitudinalmente le scritta "KAWECO" e "Luxe", separata dal logo dell'azienda.

Colori

Sono noti (e citati nei cataloghi) due soli colori, il nero (schwarz, "/1") ed il perla venato nero (weißperl, "/0").

Pennini

I pennini erano in oro a 14 carati, con inciso il nuovo logo Kaweco e la caratura.

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
91 5" ? come è fatta
92 5" ? come è fatta
94 5" ? come è fatta
96 5" ? come è fatta

Cronologia

Anno Avvenimento
1929 la Kaweco originale fallisce, il marchio viene acquisito dalla KWG e nasce la Kaweco Badische Füllhalterfabrik

Riferimenti esterni

  • nessuno per ora

Note

  1. lda data viene assunta in quanto compare nella nuova veste in un listino del febbraio di quest'anno, ed è il modello con i prezzi più alti.

Materiale disponibile