Duofold

Da FountainPen.
Logo Duofold
Una Duofold big red

Storia

Pubblicità del 1922

Il modello Duofold viene introdotto da Parker nel 1921, ma le sue origini paiono risalire[1] all'anno precedente, quando un rappresentante dell'azienda, tale Lewis M. Tebbel, riuscì a farsi costruire da operaio una Lucky Curve #26 utilizzando dei resti di magazzino di ebanite rossa. La penna, con il corpo in ebanite rossa e la testa del cappuccio ed il fondello nella ordinaria ebanite nera riscosse un grosso successo presso gli acquirenti di Tebbel, che cercò di farne costruire altri esemplari, sempre con grosse difficoltà a farne accettare la produzione.

La Parker infatti aveva già prodotto in ebanite rossa agli inizi del '900 la Red Giant, con grandissimi inconvenienti per il materiale che tendeva a sbriciolarsi, e conseguenti alti costi di garanzia. Per questo il management era restio ad utilizzare di nuovo questo materiale per una linea ufficiale; Tebbel riuscì però, contattando direttamente Kenneth Parker, a superare le resistenze facendola produrre come linea ufficiale dell'azienda con il nome Duofold.[2]

Nell'aprile del 1925 la Parker introdusse sul mercato i primi modelli in celluloide, ribattezzata dall'azienda come Permanite. Però le prime Duofold in celluloide verranno immesse sul mercato soltanto nell'agosto del 1926. Questi modelli iniziali in celluloide, denominati in base al colore (è noto il Black-tipped Jade in celluloide verde giada e finiture nere, vedi volantino del 1925, che si ritrova comunque anche in un catalogo del 1927) sono sostanzialmente identici alle Duofold che li seguiranno a parte il fatto che fusto e pennino non sono marcati come Duofold, ma riportano soltanto la dicitura Lucky Curve.

La penna venne modificata assumendo un cappuccio leggermente affusolato a partire dal 1929 circa, con la produzione di una nuova versione in risposta alla tendenza delle linee streamlined lanciata dalla Balance, chiamata in alcune pubblicità Streamline Duofold. Il modello subì diverse trasformazioni nel corso della sua storia rimanendo in catalogo almeno fino al 1935 (c'è chi riporta la data del 1936) ed in produzione anche negli anni successivi (sono stati visti modelli con il codice di datazione del 1938).

Caratteristiche tecniche

Schema del cappuccio

Una delle caratteristiche distintive della Duofold è l'uso di un fermaglio con montaggio ad anello, denominato washer clip che già era stato introdotto sulle precedenti Lucky Curve, una costruzione tipica delle Parker che venne poi imitata da molti produttori, in particolare da quelli europei (con Pelikan e Montblanc fra i più rilevanti).

Materiali

Le prime versioni vennero prodotte in ebanite rossa, nel 1925 la produzione venne convertita alla celluloide, già provata con i modelli denominati Black-tipped Jade. Il colore iniziale era sempre il rosso, anche se dopo breve tempo vennero introdotte nuove versioni con diversi colori.

Sistema di riempimento

Il sistema di riempimento utilizzato su tutta questa serie era il caricamento a pulsante di fondo, già presente sui precedenti modelli Lucky Curve. L'accesso al pulsante avveniva tramite la rimozione di un fondello di colore nero.

Versioni

Iscrizione di una Lady Duofold

Le prime versioni del 1921 vennero prodotte in ebanite rossa,in misura unica grande, con un cappuccio senza nessuna veretta, che risultava abbastanza fragile. Risultavano prone alla rottura sul bordo, che si incrinava, per questa fragilità e per il fatto che per questo motivo il modello venne modificato l'anno successivo sono oggi molto rare. Già ne 1922 infatti, per proteggere il bordo del cappuccio, venne introdotta una banda metallica che lo copriva interamente, e le due misure più piccole, Jr. e Lady.

I modelli in celluoide vennero prodotti in quattro misure, Over-size, Junior, Lady e Vest pocket (formato introdotto nel 1930 e chiamato Parker Sports in una pubblicità francese) e 5 colori. Nel 1929 viene citato il modello De Luxe, con tre verette ed il nuovo colore Modern Black and Pearl, visto però in un volantino del 1928 come IMPERIAL DUOFOLD in colore Pearl-and-Black, con lo stesso prezzo di 10$ della oversize contro i 7$ per gli altri modelli della stessa misura. Nel 1931 viene citato il nuovo colore Green and Pearl ed il fondello per convertire la penna da normale a penna da scrittoio, dell'aprile dello stesso anno pare essere il colore Burgundy Black.

Colori

Serie di Duofold nel formato Vest pocket

I modelli in celluloide vennero prodotti in 5 colori, Laquer-red (rossa), Flashing Black and Gold (nera), Jade o Green Jade (verde), Mandarin Yellow o Imperial Mandarin Yellow (giallo) e Lapis Lazuli Blue (dati tratti dal volantino del 1927), anche se in un volantino del 1926 vengono citati solo i primi due. Nel 1929 viene citato il modello De Luxe, con il nuovo colore Modern Black and Pearl, visto però in un volantino del 1928 come IMPERIAL DUOFOLD in colore Pearl-and-Black. Nel 1931 viene citato il nuovo colore Green and Pearl, dell'aprile dello stesso anno pare essere il colore Burgundy Black.

Pennini

Le misure citate nel volantino del 1927 sono: Extra Fine. Fine, Medium, Broad, Stub, Right Oblique e Left Oblique, (nel 1926 viene citato genericamente Oblique).

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
Over-size 5.5" ? come è fatta
Junior 5" ? come è fatta
Lady 5" ? come è fatta

Cronologia

Anno Avvenimento
1921 l'azienda introduce le Duofold
1922 l'azienda introduce il modello Duofold Deluxe con banda metallica al bordo del cappuccio
1922 l'azienda introduce i modelli Duofold Jr. e Lady Duofold di dimensioni più piccole
1925 l'azienda introduce le Black-tipped Jade i primi modelli in celluloide
1926 l'azienda converte la produzione alla celluloide a cominciare dalla Duofold
1927 l'azienda sostituisce sulla Duofold la veretta rialzata con una liscia
1928 l'azienda introduce la Duofold con le verette sottili, due (o tre sulla De-Luxe)
1928 la Parker acquisisce la Osmia per la produzione europea
1929 l'azienda introduce i modelli streamlined della Duofold
1930 l'azienda introduce le Duofold vest pocket
1930 la Parker recede dalla Osmia con la nascita della Osmia GmbH
1931 l'azienda introduce la Duofold in Burgundy Black
1935 l'azienda dismette le Duofold che non compaiono più nei cataloghi[3]

Riferimenti esterni

Note

  1. almeno secondo la storia riportata su parkercollector.com.
  2. sulle origini del nome esistono diverse ipotesi, quella più probabile resta legata all'uso di materiali di due colori, rosso e nero.
  3. secondo quanto riportato da Richard Binder in questo articolo che comunque riporta anche una produzione successiva, testimoniata dalla presenza di un modello con un codice di datazione del 1938.

Materiale disponibile