Montegrappa dopoguerra

Da FountainPen.
(Reindirizzamento da Montegrappa 2xx)

Storia

Nel dopoguerra tutte le linee della Montegrappa vennero ristilizzate, secondo le nuove tendenze stilistiche che prediligevano linee affusolate e forme a siluro. Nel 1946 un incendio distrusse parte degli impianti produttivi, incentivando il passaggio verso materiali alternativi rispetto alla celluloide.

So considera come conclusione del periodo coperto da questa pagina il 1960.

Caratteristiche tecniche

Cifra delle decine
Caricamento
0 a pulsante di fondo
1 a stantuffo
5 a levetta

La produzione del dopoguerra si adeguò ai canoni stilistici dell'epoca senza sostanziali innovazioni tecniche, le penne vennero prodotte con diverse finiture e sistemi di caricamento (sono noti i tre illustrati in tabella nel loro riflesso sulla numerazione delle penne). Il cappuccio era con chiusura a vite.

Materiali

Questi modelli vennero realizzati inizialmente in celluloide tornita dal pieno. Le finiture erano in metallo laminato oro ed il pennino in oro a 14 carati. In seguito avvenne un progressivo passaggio alle resine plastiche.

Sistema di riempimento

I modelli del dopoguerra utilizzavano prevalentemente il caricamento a stantuffo o a pulsante di fondo, anche se sono noti modelli con caricamento a levetta. Non sono note caratteristiche tecniche distintive dei sistemi di caricamento adottati.

Versioni

Schema di numerazione
Numerazione
xxN dimensione
xNx caricamento
Nxx non determinato

La produzione mantenne le suddivisioni fra Montegrappa e Montegrappa Extra, ma tutte le linee prodotte vennero identificata con un codice numerico a tre cifre. Di queste è ben chiara soltanto la classificazione della cifra delle decine, utilizzata per indicare il sistema di caricamento, come esposto nella tabella vista in precedenza.

La cifra delle unità venne utilizzata invece per indicare la dimensione della penna, anche se non venne utilizzata una numerazione con un criterio uniforme. Per le oversize venne usato lo "0", mentre le penne di dimensione medio-grande veniva usato sia il numero "1" che i numeri "6" o "7"; per le penne da signora di piccole dimensioni veniva invece usato quasi sempre il numero "2". La cifra delle centinaia non ha una classificazione nota, così come le lettere "A" o "B" che talvolta si trovano associate al numero di modello.

La serie di punta del periodo era composta dai modelli 310, 311 e 312 marcati Montegrappa Extra; dotati di caricamento a stantuffo erano caratterizzati da una veretta estesa al bordo del cappuccio, una clip affusolata con una terminazione sottile, e celluloide striata. Presentano inoltre sul cappuccio l'incisione del monogramma "MG" all'interno di un cerchietto, subito al di sotto della clip.

La serie 300 con caricamento a pulsante di fondo venne marcata come Montegrappa e rimase disponibile nei modelli 300, 301 e 302, la serie 200 venne prodotta sia in versione con caricamento a stantuffo (210, 211, 212) che a pulsante di fondo (205, 206, 207), ma in questo caso si trattava di penne economiche destinate al mercato studentesco.

Colori

Rispetto alla produzione precedente le penne realizzate nel dopoguerra si caratterizzavano per una minore varietà di lavorazioni e colori della celluloide. Si trattava prevalentemente di modelli in celluloide striata o variegata, con colori tendenzialmente più scuri rispetto ai precedenti.

Pennini

I pennini erano realizzati in oro a 14 carati. La misura veniva indicata tramite ...

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
302 11.2 cm  ?
601 13.0 cm 13 mm (il cappuccio), 11 mm (il fusto)
Extra 206 10.0 cm 13 mm (alla veretta del cappuccio)
Extra 304 13.0 cm 10 mm (il cappuccio), 9 mm (il fusto)

Cronologia

Anno Avvenimento
1946 l'azienda introduce le Montegrappa 2xx (data indicativa, si fa riferimento all'inizio del dopoguerra)
1946 l'azienda introduce le Montegrappa 3xx (data indicativa, si fa riferimento all'inizio del dopoguerra)
1947 l'azienda viene rifondata come "Elmo - Montegrappa s.n.c."
1951 l'azienda viene rifondata come "Fabbrica Penne Stilografiche Elmo Montegrappa s.r.l."

Riferimenti esterni

  • nessuno per ora

Note

Materiale disponibile