Pennino alato

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Esempio di pennino alato

Si suole chiamare in questo modo una particolare costruzione del pennino in cui i bordi laterali dello stesso vengono estesi e piegati per coprire i lati dell'alimentatore, andando a costituire una sorta di ali per lo stesso. In questo modo il posizionamento del pennino rispetto all'alimentatore viene fissato rigidamente e questo non può spostarsi lateralemente, cosa che veniva propagandata come fonte di una maggiore stabilità della scrittura (anche se in realtà lo scopo è più probabilmente di natura estetica).

Un pennino alato

Sono esempi tipici di questa modalità costruttiva la Wing-flow della Chilton, probabilmente la prima penna ad utilizzarla, che brevettò questo tipo di costruzione nel 1935 (nº US-2089449), da cui origina anche la nomenclatura. In quel caso i lati del pennino venivano addirittura ribaltati anche sulla parte inferiore dell'alimentatore. Altri modelli noti per l'uso di questa modalità di costruzione sono la serie 25x, e le corrispondenti versioni di lusso 64x e 74x, della Montblanc. L'esempio riportato in figura è appunto tratto da una 744.